Il Por Fesr 2014-2020 si racconta. Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale come ogni anno presenterà in un evento pubblico gli ambiti di intervento e le realizzazioni in corso, interessate da questa linea di finanziamento europea. In chiusura d’anno però lo sguardo sarà già orientato avanti: un passaggio importante sarà dedicato all’illustrazione delle nuove opportunità di sostegno, con la programmazione post 2020 e gli indirizzi strategici regionali.

L’appuntamento è fissato per il 18 dicembre in Sala Biagi a Palazzo Lombardia alle 9.15: le iscrizioni on line (la partecipazione è gratuita, ma i posti sono limitati) .
Si tratta di un momento importante, che coinvolgerà anzitutto i beneficiari dei fondi POR FESR erogati da Regione Lombardia. Tra gli ospiti, il Rapporteur DG Regio – Commissione Europea.

A fare gli onori di casa Fabrizio Sala, Vice presidente e Assessore a Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione di Regione Lombardia. L’ente mette a disposizione circa un miliardo di euro, per investimenti che hanno come obiettivo prioritario la crescita economica, produttiva e sociale del territorio regionale.

Gli interventi del Programma Operativo Regionale, in particolare, promuovono un modello di crescita intelligente in linea con le politiche regionali di sviluppo a favore della produttività e della competitività delle imprese dell’intero sistema territoriale.

Lo spirito e i progetti concreti avviati grazie al POR FESR 2014-2020 verranno allora illustrati anzitutto dall’Autorità di Gestione POR FESR, e quindi lungo un doppio binario: da alcuni dei referenti dei sei Assi in cui si suddivide il POR FESR e insieme da esponenti dei progetti finanziati, con le loro buone pratiche.

 In particolare, i riflettori si accenderanno sugli Assi I e III, centrati rispettivamente su Ricerca Sviluppo e innovazione e sulla Competitività delle PMI.

 Il brindisi natalizio finale sarà infine un’occasione di networking tra le realtà coinvolte.

 In allegato il link ad Open Innovation dove è possibile trovare i materiali utilizzati per i vari interventi.